The Walking Dead: Intervista Laurie Holden

26 Dic

 

Il suo personaggio Andrea ha subito una grande trasformazione dall’inizio della serie ad ora. E’ soddisfatta del modo in cui Andrea si è evoluta?
Oh, questa è una domanda difficile. Mi piace il fatto che nella prima stagione, il mio personaggio sia stato in grado di esplorare a fondo il dolore e ringrazio Robert Kirkman per la storyline del rapporto Andrea/Amy: il fatto di aver vissuto questo e che cosa significasse. Mi è piaciuto essere arrivata alla seconda stagione ed esplorare le molteplici sfaccettature del dolore, perché sono molte. C’è irritazione, rabbia, e isolamento. Pian piano è diventata più forte e alla fine della seconda stagione è stata grande.
La terza stagione è molto interessante. So che molti fan sono un po ‘spaventati’. Io non li biasimo. Si tratta di un grande cambiamento nella storia del fumetto ed è qualcosa che nessuno si aspettava. Poi c’è questo coinvolgimento sentimentalmente con il cattivo sociopatico e naturalmente i fans si sentono offesi. Capisco perfettamente. Ci sarebbe qualcosa di sbagliato se non lo fossero.

Guardando alcuni episodi in cui Andrea desiderava il suicidio, tutti abbiamo messo in discussione il suo destino. Se si sarebbe uccisa oppure no, era un pensiero di tutti gli appassionati. Quanto di quello che sarebbe accaduto al suo personaggio era a conoscenza?
Ho sempre saputo tutto. È per questo che ho potuto davvero, davvero immergermi in quel personaggio. Io non sono interessata ad interpretare la vittima. Mi piacciono le storie sui sopravvissuti. Ma quel personaggio era interessante per me perchè lei era la vittima, era depressa, voleva morire, ma sapevo che stava per uscirne. Mi è piaciuto il corso degli eventi. Mi è piaciuto vedere una ragazza che ha perso tutto e che non aveva una ragione per vivere, riprendersi e dirsi, “Sai cosa, io voglio vivere. Voglio essere una persona migliore e voglio aiutare il gruppo.” Questa è una storia che mi piace raccontare.
Andrea ha sperimentato molte cose da quando si è divisa dal gruppo. Se si riunisse con Rick e gli altri avrebbero molto di cui parlare. Alcuni del gruppo non sono più in vita. Quanto sarebbe stato difficile per Andrea?
Ci sono tante cose che lei non sa. Prima di tutto, lei non sa nemmeno che Rick e il gruppo sono vivi, figuriamoci dove sono. Quindi penso che qualsiasi contatto con qualcuno di loro è la cosa migliore che possa accaderle in questo momento. Questa è la sua famiglia, la sua famiglia apocalittica. Non vi è alcuna animosità o cattivi sentimenti. Si tratta di un malinteso. Non sa se ​​è stata lasciata indietro o abbandonata. Lei sa che sono brave persone. E’ tutto molto confuso ed è passato molto tempo. Non è come se si fosse seduta a Woodbury dicendo: “Oh sì, tutti i miei amici sono proprio da quella parte.” Non è questa la situazione. Quindi, per tutti coloro che dicono: “Che cosa stai facendo e perché non sei con loro?” Beh, non lo so che sono vivi.

Era in grandi serie come “X-Files” e “The Shield”, ma ora con Twitter, parla ai fan di Andrea e The Walking Dead. Che cosa si prova ad avere una risposta così immediata dai fan?
E’ molto particolare. In primo luogo, io sono nuova a Twitter. Perciò sto ancora cercando di capire il tutto. E’ una benedizione e una maledizione. Mi sento sulla difensiva per il mio personaggio perché mi piace molto Andrea, condividiamo lo stesso cuore. Si tratta di un personaggio che interpreto da tre stagioni. C’è sangue, sudore e lacrime. Amo la mia famiglia di “The Walking Dead”. Questo è il miglior lavoro che abbia mai avuto. Quando la gente si sente così irritata da Andrea, è difficile per me. So che il suo cuore è nel posto giusto. Il pubblico vede cose che Andrea non vede. Andrea si è ritrovata in questo posto e ha avuto la possibilità di una vita normale.

Ci può dire qualcosa che accade ad Andrea nel resto di questa stagione?
Non posso davvero dire nulla senza finire di raccontare la storia. Ma posso dirvi ancora una volta che il cuore di Andrea è puro. Il viaggio è difficile, ma non vi deluderà.

5 Risposte to “The Walking Dead: Intervista Laurie Holden”

  1. learn piano 30 dicembre 2012 a 09:49 #

    You’ve made some really good points there. I looked on the web to learn more about the issue and found most people will go along with your views on this web site.

  2. Gregory Despain 30 dicembre 2012 a 15:53 #

    I just want to say I’m very new to weblog and definitely loved you’re web page. Almost certainly I’m likely to bookmark your website . You absolutely have amazing posts. Bless you for revealing your website.

  3. houses for sale in woodbury 1 gennaio 2013 a 21:22 #

    Your method of describing everything in this paragraph is genuinely
    pleasant, all be able to effortlessly understand it, Thanks a lot.

  4. learn about colon cleanse products 6 gennaio 2013 a 04:05 #

    very useful material, all round I picture this is worthy of a bookmark, many thanks

  5. go here 7 gennaio 2013 a 02:20 #

    Hello there, I found your website via Google while looking for a related topic, your web site came up, it looks good. I’ve bookmarked it in my google bookmarks.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...